Cellite. Cause, rimedi e prodotti naturali Visualizza ingrandito

Cellulite. Cause, rimedi e prodotti naturali

Nuovo

La cellulite è un problema che affligge quasi tutte le donne. La pelle cellulitica viene definita "a buccia d'arancia" poiché appare diseguale e raggrinzita proprio come la buccia di una arancia.

Maggiori dettagli

Informazioni

CELLULITE E RISTAGNO DI LIQUIDI

La cellulite di solito si localizza su fianchi, cosce e glutei ma può anche essere presente nella parte superiore delle braccia. Questo disturbo è dovuto ad un accumulo di grasso nella zona sottocutanea (i famosi pannicoli adiposi) che assume un aspetto a fossette per via di porzioni di tessuto connettivo fibroso che legano la pelle ai tessuti più profondi, con formazione di sacche piene di grasso. In più gli ormoni femminili favoriscono la ritenzione idrica nei tessuti e di conseguenza la pelle appare gonfia.

In gergo medico è chiamata panniculopatia edemato - fibro - sclerotica (P.E.F.S.) e come si è visto è un’alterazione del tessuto adiposo sottocutaneo, cioè di quello strato chiamato pannicolo composto da tessuto adiposo posto sotto la pelle.  Si tratta di un malfunzionamento del sistema venoso e linfatico, dovuto ad un rallentamento della circolazione e ad una mancata o ridotta rimozione dei materiali di rifiuto dai tessuti, di solito operata dal sistema linfatico. Quindi la cellulite, anche se si presenta come problema estetico, riflette una problematica di circolazione.


Tipi di cellulite
In una prima fase i liquidi si accumulano soprattutto nelle zone di caviglie, polpacci, cosce e braccia, e forma degli edemi, da cui il nome di cellulite edematosa. In una seconda fase il tessuto connettivo aumenta indurendo gli accumuli di liquidi e forma piccoli noduli i quali fanno assumere alla pelle le tipiche sembianze a buccia d’arancia (cellulite fibrosa). Il tessuto si può ulteriormente indurire in modo da diventare anche dolente e si parla dunque di cellulite sclerotica.
La cellulite compatta  è la forma più leggera di cellulite, infatti si presenta in soggetti sani con muscolatura abbastanza tonica. La zona si presenta particolarmente predisposta alle smagliature e agli ematomi. Si localizza sulle ginocchia, sulle cosce e sui glutei.
La cellulite flaccida invece colpisce individui meno giovani, che non praticano attività fisica o hanno perso peso recentemente. I tessuti si presentano rigonfi, molli e con presenza di molti noduli sclerotizzati. È solitamente localizzata  all’interno delle cosce e delle braccia ed è molto più difficile da curare.

E' necessario agire su più fronti:

1) una buona depurazione

2) drenaggio

3) attenzione all'alimentazione

4) utilizzare tutti i giorni prodotti mirati

5) attività fisica


Analizziamo in dettaglio questi punti.

1) DEPURAZIONE
La depurazione è importante sempre, soprattutto ai cambi di stagione, poiché elimina dall'organismo tutte le tossine accumulate. Una delle piante migliori che ci può aiutare in tal senso è l' ALOE. Il succo puro da pianta fresca sembra che svolga una attività sinergica nei confronti del sistema immunitario e degli enzimi che stimolano l' attività di fegato, vescicola biliare e pancreas, generando una rapida disintossicazione energetica e fisica. L'aloe è una tra le piante più studiate e sono ancora in corso studi che confermeranno ciò che si è finora detto e troveranno tante altre attività di questa poliedrica pianta. Come posologia di solito vengono consigliati 3 misurini da 20ml al giorno, uno al mattino a digiuno, uno prima di pranzo e uno alla sera prima di coricarsi, per un periodo di 4 – 8 settimane.

2) DRENAGGIO
Il drenaggio è utile soprattutto per coloro che soffrono di ristagno di liquidi, il cui effetto è ben visibile; di solito le mani e le caviglie sono gonfie e spesso anche le palpebre e bere molta acqua non aiuta un gran che. In questo caso è consigliabile aggiungere all'acqua ( minimo un litro e mezzo due litri al giorno) formulazioni di piante che aiutano la diuresi come il TARASSACO, la PILOSELLA, il FINOCCHIO, l' ORTHOSIPHON, la CENTELLA ASIATICA, pianta che associa un'azione di protezione a livello della parete dei vasi venosi ad una azione cicatrizzante e diuretica. Tornando al FINOCCHIO è bene ricordare che questa pianta ha anche una azione digestiva e elimina efficacemente il gonfiore addominale tanto fastidioso.

3) ALIMENTAZIONE
Gli alimenti da evitare sono i cibi ricchi di carboidrati raffinati come il pane bianco, i biscotti i pasticcini e i dolci in generale. Al tempo stesso anche una quantità eccessiva di sale è da evitare in quanto favorisce la ritenzione idrica. Stop quindi ad alimenti quali pancetta, salsiccia, salmone affumicato, salumi in genere,arachidi salate. Sono invece consigliabili le cipolle ( crude o cotte ) che migliorano il drenaggio linfatico, la frutta e la verdura di stagione, i formaggi light e il pane integrale.

4) PRODOTTI MIRATI
Sia per uso esterno che per uso interno ci si può sbizzarrire in tutti i sensi cioè sia per tutti i gusti che per tutte la tasche. Per quanto riguarda l'uso esterno per prima cosa è bene praticare una o due volte la settimana uno scrub cioè un massaggio con microgranuli che hanno azione esfoliante. Ve ne sono alcuni che abbinano questa azione ad una più diretta contro gli inestetismi della cellulite. Possono contenere infatti ALGHE AZZURRE DELLA BRETAGNA, che hanno un effetto lipolitico attivo nello stimolare le cellule adipose a bruciare i grassi, estratti di CENTELLA ASIATICA , MIMOSA e Vit. C che riattivano il microciclo e rafforzano i capillari oppure oli vegetali come MAIS, GERME DI GRANO; OLIO DI JOJOBA che nutrono in profondità l'epidermide.

Dopo lo scrub la pelle è pronta a ricevere il trattamento più idoneo. Uno di questi è il fango d'alghe che ha un effetto urto sugli inestetismi della cellulite. E' consigliabile utilizzare un fango “a freddo” cioè che non sprigiona calore poiché è ben tollerato anche da chi ha pelle sensibile o soffre di fragilità capillare. Unico neo del fango è il tempo di applicazione che sono almeno 15 – 20 minuti. Per chi non può dedicarsi nemmeno questi pochi minuti niente paura esistono creme che si assorbono facilmente ed hanno comunque grande efficacia. I principi contenuti in queste creme vanno dall' ARANCIA AMARA , alla CAFFEINA, alle ALGHE DELLA BRETAGNA; questi componenti stimolano l'eliminazione dei grassi , aiutano il rimodellamento del corpo e rendono la pelle più morbida , compatta e levigata.

L' uso contemporaneo per via interna di capsule o tavolette potenzia notevolmente l'effetto delle creme. Soprattutto negli ultimi anni ha preso molto campo questa duplice via di somministrazione non solo nello specifico degli inestetismi da cellulite ma anche per combattere le rughe o per eliminare il ristagno dei liquidi. Tornando al nostro argomento le piante più utilizzate per combattere questo antipatico e a volte anche doloroso inestetismo sono varie. Una è l' ANANAS dal cui gambo si estrae la bromelina, un enzima importantissimo che associa un'azione antinfiammatoria ad una azione proteolitica cioè che depolimerizza parzialmente le fibre proteiche che strutturano il tessuto cellulitico, favorendo la rimozione dei grassi. Vi sono poi FUCUS e CENTELLA ASIATICA delle quali abbiamo già parlato in precedenza.

5) ATTIVITA' FISICA
Sia che si tratti di una semplice passeggiata a passo svelto 20 minuti al giorno, oppure che si frequenti una palestra o una piscina l'attività fisica è importante perchè migliora non soltanto il nostro tono muscolare ma allontana da noi stress e malinconia e ci rende più resistenti alla fatica. In più dopo lo sport una bella doccia e l'applicazione della nostra crema preferita è un piacere irrinunciabile.

Per quanto riguarda l'aromaterapia sembra che un segreto per potenziare la nostra crema per la cellulite sia quello di aggiungere a quest'ultima qualche goccia di olio essenziale di limone. Vorrei spendere due parole anche sul rilassamento cutaneo. E' anche questo un inestetismo piuttosto frequente ma anche in questo caso ci sono creme che aiutano a combatterlo. In questo caso i principi attivi utilizzati sono completamente differenti; abbiamo ISOFLAVONI DI SOYA, SPIREA ULMARIA, GINSENG, IDROSSIPROLINA e SERINA che insieme a BURRO di ILLIPE' e OLIO DI MANDORLE DOLCI mantengono la pelle morbida, compatta e tonica. Altre formulazioni invece associano all'azione elasticizzante una azione bruciagrassi che permette di ottenere anche un effetto “ pancia piatta”. In questo caso avremo la presenza di piante quali THE VERDE, CAFFE' , GUARANA', CAPSICO che accelerano il processo di riduzione degli accumuli di grasso dalle cellule sottocutanee ma anche le famose ALGHE AZZURRE DELLA BRETAGNA, che stimolano questo processo e che abbiamo ritrovato in varie formulazioni contro gli inestetismi della cellulite.


QUALI SONO LE CAUSE
Sempre più donne si lamentano della cellulite e ad oggi è raro trovare una donna di 20 anni che non ne soffra. Anche le sportive avvertono le increspature e i solchi sulle cosce e persino le ragazzine ne sono colpiti sempre di più.
Lo stesso problema si sta verificando agli abitanti dei paesi come la Cina, anche se fino a qualche anno fa la cellulite non era conosciuta in quelle zone.

La sindrome della Cellulite non è un sintomo dei tempi moderni, era presente addirittura nell'epoca pre-cristiana e persino allora si potevano vedere cambiamenti della pelle specialmente in donne dalle rotondità pronunciate. E' stato verificato che in passato, nei paesi industrializzati, solo 3 donne su 30 soffrivano di cellulite. Questo solo qualche decennio fa.
Questa tendenza è certamente cambiata ed attualmente é difficile trovare donne senza cellulite.

Esistono cause primarie e cause secondarie, e cioè predisposizioni familiari, di “razza”e di sesso, accompagnate a cause dipendenti dal nostro stile di vita che sono le uniche che possiamo modificare. Le donne bianche sono i soggetti maggiormente predisposti. Gli ormoni femminili (estrogeni) sono ampiamente coinvolti nella formazione della cellulite, visto che influiscono sul flusso sanguigno e sulla ritenzione di liquidi e che fanno “apparire” la loro azione durante l’adolescenza e la fanno spesso “sparire” durante la menopausa e abbiamo modificazioni importanti durante la gravidanza.
I fattori esterni sono sicuramente legati al movimento, all’attività fisica e alla vita più o meno sedentaria, come è facile immaginare trattandosi di problemi circolatori, ma anche alla dieta, intesa dal punto di vista qualitativo più che quantitativo. Anche le persone molto magre soffrono di cellulite, anzi spesso essa emerge dopo avere perso molti chili. Altre concause possono essere lo stress, le posture scorrette come stare troppo tempo in piedi o a gambe accavallate e certe abitudini sbagliate come usare scarpe dal tacco troppo alto ed abiti troppo stretti.


Cellulite: un fenomeno della società moderna?
Da un punto di vista anatomico la cellulite è formata da cellule grasse gonfiate in alcune areee problematiche. La ragione per cui le cellule grasse si gonfiano e i tessuti connettivi cambiano e la pelle inizia ad incurvarsi sono gli ormoni femminili (gli stessi ormoni sono prodotti artificialmente in laboratorio e utilizzati anche per la riproduzione degli animali)

Cellulite - una questione di età?
La cellulite non è più una questione di età. Le cause sono state ricercate scientificamente e molte terapie hanno portato a risultati sorprendenti. Le ricerche moderne prendono in considerazione la distribuzione demografica della cellulite e la conoscenza anatomica e fisiologica.

Competenza nella bellezza, salute e corpo. Ci sono attualmente dei metodi e delle strategie con le quali la cellulite può essere visibilmente ridotta.

1. stimolazione del flusso linfatico
2. attivazione del metabolismo grasso
3. trattamento per il rassodamenteo dei tessuti
4. esercizio vascolare


Quali sono i rimedi naturali per combattere la cellulite

- sport
- massaggi e dieta
- Erbe officinali

Sport e cellulite: esercizzi fisici
Lo stile di vita può decisamente aiutare a prevenire il fastidioso disturbo della cellulite, anche se in alcune categorie di persone sarà difficile eliminarlo del tutto, date le cause genetiche e familiari del disturbo.
Alcuni suggerimenti possono essere fare sport per mantenere elastica la pelle e rendere meno evidente la “buccia d’arancia”, curare la salute della pelle, fare una dieta equilibrata e non troppo intensiva consumando molta verdura e frutta fresche e bevendo molta acqua. Un litro e mezzo è la quantità minima da assumere ogni giorno per permettere una buona diuresi e un'eliminazione ottimale delle sostanze tossiche e di rifiuto. Alcool e fumo vanno eliminati, se possibile completamente.

Massaggi e dieta contro la cellulite
I massaggi di vario tipo stimolano la circolazione sanguigna  e riattivano la circolazione linfatica. In particolare la pressoterapia è utilizzata su pazienti che oltre a manifestare inestetismi dovuti alla cellulite presentano edema e gonfiori. Si effettua inserendo le gambe in speciali gambali che, gonfiandosi e sgonfiandosi drenano i liquidi, riattivano la circolazione ed hanno un’azione rilassante. Per persone più anziane o impossibilitate ad una vera e propria attività sportiva è possibile anche praticare la ginnastica passiva tramite uno stimolatore elettrico che fa contrarre involontariamente il muscolo rendendolo più tonico quindi migliorando l’aspetto visivo della cellulite. Inoltre esistono massaggi specifici come quello del linfodrenaggio  che serve a riattivare la circolazione linfatica, ed è basato su manipolazioni che hanno il compito di convogliare la linfa dagli arti inferiori verso il tronco, laddove si trova lo sbocco finale. Mesoterapia e ionoforesi, invece, utilizzano farmaci: anestetici, vasodilatatori, vitamine ecc. ma non sono metodi naturali e possono presentare anche qualche controindicazione.

Erbe per eliminare la cellulite
Le erbe utili nei casi di cellulite vanno accompagnate ad uno stile di vita sano e attivo e all’ingestione di molta acqua durante il giorno. Si tratta di erbe decongestionanti, diuretiche e che favoriscono il microcircolo venoso. Le più importanti ed utilizzate sono sicuramente il Rusco, l'Ippocastano, la Centella asiatica e l’antichissimo Ginkgo biloba.
Queste erbe vano assunte regolarmente seguendo i consigli dell’erborista o del fitoterapista, sia per via orale che sostituite ai farmaci nella pratica della mesoterapia, cioè iniettandole direttamente nei tessuti ma questa non è una pratica che si può fare da soli in casa.


Recensioni

Scrivi una recensione

Cellulite. Cause, rimedi e prodotti naturali

Cellulite. Cause, rimedi e prodotti naturali

La cellulite è un problema che affligge quasi tutte le donne. La pelle cellulitica viene definita "a buccia d'arancia" poiché appare diseguale e raggrinzita proprio come la buccia di una arancia.

Scrivi una recensione

PRODOTTI CONSIGLIATI

3 altri articoli :