Artiglio Diavolo E.S. 60 cpr

Kos - Artiglio del diavolo estratto secco 60 compresse

Artiglio del diavolo é utile al mantenimento di una fisiologica funzione articolare

12,00 €
Tasse incluse
Quantità

Sconto 10% per ordini di qualsiasi importo - Codice: FLRNC72

Avvertenze
Ai normali dosaggi consigliati di solito non vi sono controindicazioni ne effetti collaterali segnalati. Nei soggetti con gastrite può dare nausea per cui, in questi casi, è preferibile assumerlo a somaco pieno.

A dosaggi maggiori di quelli indicati si potrebbe avvertire un leggero effetto lassativo, effetto che tuttavia scompare riducendo il dosaggio per almeno una settimana.

Il prodotto va utilizzato nell’ambito di una dieta variata ed equilibrata seguendo uno stile di vita sano.
Non eccedere le dosi giornaliere raccomandate.
Tenere lontano dalla portata dei bambini al di sotto dei 3 anni
In caso di uso prolungato consultare il medico.
In presenza di determinati stati fisiologici o patologici, o in associazione a terapie farmacologiche, consultare il medico.
Istruzioni
1 compressa 2-3 volte al giorno prima dei pasti
Ingredienti
Ogni compressa contiene Artiglio del diavolo E.S. 300mg titolato al 2,5% di glicoridosidi per un totale di 7,5mg di glicoridosidi.
La dose giornaliera di 3 compresse contiene quindi 900mg di estratto secco di artiglio del diavolo per una corrispondenza di 22,5 glicoridosidi.
Bibliografia

Libri e testi:
Firenzuoli F.: “Le 100 erbe della salute”, Tecniche Nuove, Milano,2000

Campanini E. : “Dizionario di fitoterapia e piante medicinali”, Tecniche Nuove, Milano, 1998

Rombi M. : “100 piante medicinali”, ed. Romart, 1993

Belaiche P.: Trattato di fitoterapia e aromaterapia 2° vol., Studio Edizioni & RED./Studio Redazionale, Milano, 1984 
Van Haelen M.: "L'Harpagophytum procumbens", Natom, n °36, 1987 Severi A.: 'Harpagophytum procumbens', Natom, n° 38, 1987

Confezione:60 compresse da 450mg

Lo sapevi che...
Denominazione botanica: Harpagophytum procumbens D.C. -
Famiglia: Pedaliacee (Scrofulariacee)
Parti usate: radici tuberose secondarie
Sinonimi: arpago o harpago, arpagofito o harpagofito F.U.I. IX
Nomi stranieri: ingl. - Devil's claw

COMPOSIZIONE chimica dell' Artiglio del diavolo:
- glicosidi iridoidi: harpagoside, harpagide, p-cumaroil harpagide, procumbide e procumboside (3,6-epossi procumbide)
- un chinone: harpagochinone
- ac. aromatici: ac. cinnamico e clorogenico
- flavonoidi: kaempferolo, kaempfecina, fisetina, luteolina
- ac. triterpenici pentaciclici, ac. oleanolico e urolico
- fitosteroli e glucosidi sterolici
- una resina gommosa e olio essenziale
- un tetrasaccaride di riserva: stachiosio (formato da un fruttosio, un glucosio e due galattosi)

L'artiglio del diavolo é una pianta originaria della Namibia e del Botswana che cresce sui suoli ricchi di ferro delle savane semidesertiche del deserto, dal Kalahari fino al Namib, rintracciabile anche tra le famosissime dune di sabbia rossa di Sossusvlei.

Veniva utilizzata dalle popolazioni indigene delle etnie dei Boscimani, Ottentotti e Bantù nelle febbri e nei disturbi digestivi per uso interno e come pomata per uso esterno per favorire le contrazioni nei parti difficili.

Il frutto legnoso presenta numerose propaggini ad uncino e il nome artiglio del diavolo sembra sia dovuto al fatto che gli animali che camminando si feriscono su queste propaggini iniziano a saltare e ad agitarsi furiosamente per il dolore tanto da sembrare indemoniati.

I principi attivi presenti nella pianta sono glucosidi iridoidi ( procumbide, arpagoside e arpagide ), triterpeni e polifenoli.

E' stato introdotto in europa all'inizio del secolo da parte dei tedeschi che occuparono il territorio Namibiano. E' stato studiato per le sue proprietà antiinfiammatorie e antidolorifiche.

Vi sono lavori in letteratura che mostrano una possibile attività dell' arpagofito nelle affezioni reumatologiche croniche. Questa pianta infatti sembra che mostri una notevole attività antinfiammatoria con effetti collaterali minimi.
Alcuni autori sembra che lo ritengano piuttosto attivo nelle artrosi; questo è un processo degenerativo della cartilagine articolare. Il sintomo principale è la rigidità dolorosa del distretto colpito, soprattutto dopo il riposo notturno. Da alcuni è definito il cortisone vegetale.

Di particolare interesse sono i tessuti della pianta e le radici tuberose. Viene infatti fatta una distinzione a due tipi: la radice primaria e le radici secondarie. Secondo Volk soltanto le radici secondarie sarebbero utilizzabili in quanto sono queste che contengono le più alte percentuali di principi attivi.

La grande richiesta della pianta, finalizzata alla cura dei dolori articolari, ha imposto un aumento dell' importazione da parte dei paesi europei maggiore della produzione, tanto che nel 2000 la convenzione internazionale sul commercio delle specie protette e minacciate d'estinzione (CITES) ha incluso questa pianta nell'appendice II 1, un elenco di piante il cui commercio sregolato potrebbe indurre ad uno sfruttamento pericoloso per la specie stessa.
ARTDKO
22 Articoli

I clienti che hanno acquistato questo prodotto hanno comprato anche:

Riepilogo prodotti

Acido clorogenico erboristeria

KOS - CAFFÈ VERDE 60 COMPRESSE

Serenoa repens

SERENOA REPENS 60 COMPRESSE - KOS

Nopal per dimagrire

KOS - NOPAL E.S 60 COMPRESSE.

Garcinia cambogia kos

Per un corretto controllo del senso di fame, per il metabolismo dei lipidi e un peso corporeo più bilanciato.

La fucoxantina funziona

Effetti fisiologici di alga wakame tallo: equilibrio del peso corporeo. Da Kos

Spirulina kos

Integratore alimentare naturale ad alto contenuto di vitamine B 12 acido folico e ferro.