Griffonia: una pianta contro l’insonnia, la fame e la depressione Visualizza ingrandito

Griffonia: una pianta contro l’insonnia, la fame e la depressione

Nuovo

Griffonia: benefici e controindicazioni di un antidepressivo naturale, che spegne la fame e favorisce il sonno

Maggiori dettagli

Informazioni

Problemi legati all’umore, al sonno e al peso? Spesso questi tre disagi compaiono in simultanea e sono legati tra loro. Per fortuna, in natura esiste un rimedio efficace, proveniente dall’Africa: si chiama griffonia simplicifolia, ed è una pianta rampicante che cresce spontaneamente nelle zone umide e tropicali.

L’estratto secco dei suoi semi contiene il principio attivo del composto 5-HTP, un derivato del triptofano e precursore della serotonina, meglio nota come l’ormone della felicità, che regola anche il sonno e l’appetito. Scoperto solo di recente dalla fitoterapia occidentale, presenta una serie di incredibili benefici, a cui tuttavia si affiancano alcune, seppur lievi, controindicazioni legate al sovradosaggio.

Griffonia: un antidepressivo naturale

Diversi studi e analisi cliniche hanno dimostrato come la griffonia possegga lo stesso valore terapeutico di farmaci di sintesi, utilizzati per il trattamento della depressione moderata, in soggetti sia unipolari che bipolari. L’assunzione di griffonia permette di introdurre il 5-HTP dall’esterno, stimolando la produzione di serotonina e regolando gli stati di umore. Inoltre il ruolo del 5-HTP è risultato fondamentale, sin dall’inizi della sua applicazione terapeutica, per una migliore qualità del sonno, grazie all’incremento della fase REM e alla riduzione dei risvegli notturni.

La griffonia combatte obesità e bulimia

Se è vero che gli estratti della pianta sono utili ed efficaci contro lo stimolo della fame nervosa, non bisogna però cadere nell’errore di considerare la griffonia come la panacea del sovrappeso. Il suo apporto è infatti fondamentale per combattere obesità e bulimia, concentrandosi sulla riduzione della fame nervosa e accrescendo la sensazione di benessere generale, evitando così il ricorso al cibo come valvola di sfogo. Quindi i suoi effetti benefici saranno minimamente evidenti sul peso, ma avranno conseguenze positive sull’approccio al cibo, gettando le basi per terapie idonee per dimagrire o al controllo dei disordini alimentari.

Menopausa, emicrania e ansia: altre applicazioni utili della griffonia

Tra gli effetti benefici della griffonia, non possono non essere menzionati quelli relativi alla menopausa; a parte il controllo degli stati di irrequietezza e nervosismo, il 5-HTP è risultato particolarmente efficace contro le vampate di calore causate dalla sindrome. Secondo alcuni studi comparativi, inoltre, la somministrazione di griffonia rappresenta un rimedio valido nel trattamento di emicrania tensiva e nervosa, oltre che per la cura di leggeri stati di ansia.

Controindicazioni

Gli effetti collaterali della griffonia sono davvero lievi, e possono causare, per consumo eccessivo, nausea, meteorismo e bruciori di stomaco. L’interruzione di alcuni giorni nella somministrazione è spesso sufficiente per far rientrare i sintomi. La griffonia è inoltre sconsigliata in abbinamento a farmaci ansiolitici e antidepressivi e durante allettamento e gravidanza. In caso di patologie preesistenti è sempre e comunque consigliato un consulto medico. La natura ci mette a disposizione un rimedio per ogni nostro problema: perché non approfittarne e provare gli effetti benefici di una pianta come la griffonia?

Recensioni

Scrivi una recensione

Griffonia: una pianta contro l’insonnia, la fame e la depressione

Griffonia: una pianta contro l’insonnia, la fame e la depressione

Griffonia: benefici e controindicazioni di un antidepressivo naturale, che spegne la fame e favorisce il sonno

Scrivi una recensione

PRODOTTI CONSIGLIATI

3 altri articoli :