Cosa fare contro ritenzione idrica? Visualizza ingrandito

Cosa fare contro ritenzione idrica?

Nuovo

Sei a dieta ma la bilancia indica sempre lo stesso peso o peggio che si aumentata di peso? C'è la possibilità che il problema sia di drenaggio di liquidi e non un problema di grassi.

Maggiori dettagli

Informazioni

La ritenzione di liquidi conosciuta in medicina come edema, può essere dovuta ad una serie di fattori, da normali mutamenti nei fluidi corporei a un eccessso di uso di sodio nella dieta e problemi come disturbi cardiaci o renali. Il normale circolo dei liquidi nell'organismo viene conosciuto con il nome di drenaggio.

Perdita di peso
La quantità d'acqua che bevete assume un ruolo essenziale nella ritenzione idrica. L'acqua non è essenziale solo per trasportare al corpo sostanze nutritive come ossigeno e minerali ma può anche aiutare o favorire la digestione, assimilazione, metabolismo e la rimozione delle sostanze di scarto dall'organismo. L'acqua è anche necessaria per la perdita di peso. Infatti l'acqua aiuta a far fuoriuscire le tossine dalle cellule grasse, che sono depositate nei tessuti adiposi e rilasciate nel flusso sanguigno.

Per bruciare le cellule adipose, le cellule adipose devono essere per prima cosa libere dall'eccesso d'acqua e tossine. Il corpo trattiene l'acqua in eccesso per la propria sopravvivenza in caso in cui non si fornisca adeguata quantità d'acqua all'organismo. L'acqua è nutriente fondamentale per molti processi del corpo. Quando sei disidratato il tuo corpo rilascia meno acqua e si possono verificare ringonfiamenti. Per stare in salute il National Research Council raccomanda di assumere 12 bicchieri d'acqua al giorno per gli uomini e 9 per le donne

Ricorda: dentro liquidi buoni fuori quelli cattivi
Un altro modo per perdere liquidi in eccesso e di utilizzare dei diuretici, ma fate attenzione poiché tendono a portar via dal corpo anche i minerali che devono essere reintegrati.

Una soluzione meno drastica potrebbero essere le erbe. Uva ursina è forse il più conosciuto diuretico in erbe. Deriva dalle foglie dell'albero di uva ursina, e contiene arbutin, un agente chimico naturale che aumenta la fuoriuscita delle urine. Ippocastano è un altro valido diuretico. Due dei suoi costituenti -aescin e aesculine- hanno dimostrato avere un moderato effetto diuretico. L'ippocastano è usato anche per migliorare la circolazione delle vene nelle gambe, infatti riduce il gonfiore delle gambe e non ha effetti secondari.

Tarassaco contiene due diuretici chimici, eudesmanolides e germacranolides, e anche il potassio che aiuta a regolare il livello dell'acqua nel corpo.

Se vi servite del supporto delle erbe seguite i dosaggi raccomandati e usateli per un breve periodo, e ben consapevoli delle vostre condizioni fisiche specialmente per chi ha probelmi medici di qualunque natura.
Di tutti i diuretici naturali il migliore rimane l'acqua.

Recensioni

Scrivi una recensione

 Cosa fare contro ritenzione idrica?

Cosa fare contro ritenzione idrica?

Sei a dieta ma la bilancia indica sempre lo stesso peso o peggio che si aumentata di peso? C'è la possibilità che il problema sia di drenaggio di liquidi e non un problema di grassi.

Scrivi una recensione

PRODOTTI CONSIGLIATI

4 altri articoli :