erboristeria online - prodotti erboristici

Ginkgo biloba, aiuto naturale per la concentrazione e la memoria

Il Ginkgo biloba viene indicato per favorire la memoria, la concentrazione e l' umore.

Confezione: 60 tavolette da 300 mg.

Nome prodotto: KOS - Ginkgo biloba E.S 60 tav.

Prezzo: €.11,90


Avvertenze

Se si stanno assumendo farmaci anticoagulanti o antiaggreganti piastrinici, consultare il medico prima di assumere il prodotto. Si sconsiglia l'uso in gravidanza e durante l'allattamento.
Gli integratori non vanno intesi come sostituto di una dieta variata.
Non eccedere le dosi giornaliere raccomandate.
Tenere lontano dalla portata dei bambini al di sotto dei 3 anni
In caso di uso prolungato consultare il medico.
In presenza di determinati stati fisiologici o patologici, o in associazione a terapie farmacologiche, consultare il medico.

Ingredienti

Sstratto secco di Ginko biloba foglie
Titolo: 12% min. ginkoflavonglicosidi

COMPOSIZIONE:
- diterpeni lattonici: ginkgolidi A, B, C, M, J
- glicosidi flavonoidici: 3-O-metilmiricetin-3-ramnoglucoside, isoramnetol-3-O-rutinoside, siringetin-3-O-rutinoside
- bisflavonoidi amentoflavonici: ginkgetolo, isoginkgetolo, bilobetolo
- sesquiterpeni lattonici: bilobalide
- acido ginkgolico e idrossiginkgolico; ginkgolo; bilobolo; acido 6-idrossikinurenico

Istruzioni

Assumere 1 compressa 2-3 volte al giorno

Denominazione botanica: Ginkgo biloba L. -
Famiglia: Ginkgoacee
Parti usate: foglie (Ginkgo folium Comm. E)

Il gingko è una pianta antichissima, un vero e proprio fossile vivente. Compare nell'era Paleozoica e raggiunge la sua massima espansione nell'era mesozoica durante il periodo Giurassico; era quindi presente sulla terra già prima dei dinosauri. Nel 1712 Kaempfer, un viaggiatore lo vide in estremo oriente dove era considerato albero sacro e lo chiamò gingko storpiando il nome cinese Ya Chio Tsu, “albero dalle foglie a piede d'anatra”. Linneo nel 1771 lo descrisse confermando il nome gingko. Nel 1750 un esemplare fu piantato in Olanda, nel 1754 a Parigi e nel 1787 in Italia, nell'Orto Botanico di Pisa, dove si può ancora ammirare.

Il gingko ha una crescita molto lenta; verso gli 8-10 anni raggiunge i 2-4 metri di altezza, a 25-30 anni arriva ad una altezza di 8-10 metri. Gli esemplari più antichi arrivano anche a 40 metri di altezza con un diametro di 1 metro e mezzo. E' una specie dioica cioè esistono piante maschili e piante femminili distinte tra loro. Il frutto è carnoso e contiene una mandorla che può essere mangiata abbrustolita.

I principi attivi presenti sono Gingkolidi A, B, C, M, J, acidi gingkolidi, antocianosidi, glicosidi flavoidici.

Bibliografia consigliata e siti di approfondimento

Firenzuoli F.: "Demenza, l’aiuto viene da un fossile vivente", Farmacia Naturale, n° 4, 1998
Le Bars et al
.: "A placebo-controlled, double blind, randomized trial
 of an extract Of Ginkgo biloba for dementia", IAMA, October, 22/29, 276, 16, 1997
Funfgeld E.W.: "Rokan
: Ginkgo biloba. Recent results in pharmacology and clinic",
Springer Verlag, 1988
Ventura S
.: Ginkgo biloba: vita e storia di una pianta singolare, Ed. Centro Villa Chigi, 1987


Informazioni desunte dalla bibliografia

Uso tradizionale:
E' presente nel Pen-ts'ao, il trattato plurimillenario scritto dall'imperatore Shen Nung. E' una raccolta di piante medicinali e di consigli per la cura di tante malattie allora conosciute. Oggi la medicina popolare cinese si rifà agli usi dettati dagli scritti antichi e utilizza il Gingko per migliorare la circolazione sanguigna, per il trattamento di disfunzioni polmonari e cardiache, per la cura dell'aterosclerosi, dell'angina pectoris, per abbassare i livelli del colesterolo, nella dissenteria e per i geloni.

In Europa questa pianta è oggetto di intensi studi fin dal1965 e ha dato risultati molto interessanti soprattutto per la sua azione sui radicali liberi e sull' aumento della vascolarizzazione tissutale. Si pensa quindi ad un impiego nell'insufficienza circolatoria cerebrale, nell'invecchiamento precoce ( es. demenza di Alzheimer ), nei deficit di circolazione a livello periferico ( es. mani, piedi ), nell'asma bronchiale. Gli studi sono sempre in corso anche per evidenziare quali sono i gingkolidi più attivi.


Integratori
Corpo
Cosmetici
Olii
Marche




Capelli Cellulite
Caduta capelli: rimedi e soluzioni
Caduta capelli - le cause
Cause della cellulite
Cellulite
Tipi di cellulite
Cellulite e rimedi naturali
La battaglia contro la cellulite
Ritenzione idrica? cosa fare contro
Vene varicose
Dimagrire Sonno
Come bruciare le calorie
Dieta della luna
Dimagrire e giusto peso corporeo
Dimagrire per sport
Le diete più famose
Pancia gonfia: come sgonfiare?
Insonnia
Stanchezza stagionale
L-triptofano
Articolazioni e Circolazione Varie
Artrite e dolori articolari
Colesterolo
Aerofagia
Afrodisiaci e impotenza
Afrodisiaci (e credenze)
Curarsi con le erbe
Oli essenziali - cosa sono
Allergie
Aromaterapia
Precauzioni e rimedi naturali da viaggio
Prodotti solari e abbronzatura sicura
Un aiuto naturale per la prostata
Menopausa al naturale
Ansia
Acne: rimedi naturali

Erboristeria.EU - P.IVA 018339709 R.E.A FI 475580 - Telefono e altri contatti clicca qui